La scuola in tv con un accordo Rai e MI dedicato alle nuove generazioni

La scuola è ossigeno per la società”, ha dichiarato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in occasione della cerimonia di inaugurazione del nuovo anno scolastico.

Partendo da queste parole, il nuovo piano strategico siglato fra la Rai e il Ministero dell’ Istruzione intende ampliare l’offerta del servizio pubblico radiotelevisivo, vicino alla scuola già dai primi mesi della pandemia, con produzioni ad hoc, in particolare sui canali di Rai Cultura e Rai Ragazzi. Saranno infatti proposti nuovi programmi rivolti alle istituzioni scolastiche, alle studentesse, agli studenti, alle famiglie, ma anche, in senso più largo, alla cittadinanza, che non solo porteranno i temi della conoscenza in tv, ma che punteranno a raccontare sempre di più e sempre meglio cosa sta accadendo nelle scuole, come sta evolvendo il mondo dell’istruzione e quali innovazioni stanno nascendo. Uno spazio specifico sarà dedicato anche al settore dell’istruzione tecnica e professionale, leva strategica di sviluppo del Paese.

“Ringrazio la Rai, tutte e tutti coloro che, all’interno del Ministero dell’Istruzione, si sono adoperati per stare vicino al mondo della scuola alle studentesse, agli studenti e alle famiglie con una programmazione dedicata, fin dalle prime settimane della pandemia “ha dichiarato il Ministro Patrizio Bianchi. “Quella fra Ministero e Rai è una collaborazione preziosa, che mette al centro l’interesse comune. La rilanciamo e la rafforziamo nella convinzione che, anche dopo questa emergenza, insieme al servizio pubblico radiotelevisivo, possiamo continuare a far sì che la scuola resti al centro della vita e dell’interesse del Paese”.

“Abbiamo fatto rete, agendo da protagonisti ma insieme mettendoci al servizio della scuola, in una sfida difficilissima” ha detto l’Amministratore Delegato Rai Carlo Fuortes. “Il rapporto che unisce la Rai al MI è naturale, qualcosa che è nel dna dell’azienda”.

L’alfabetizzazione digitale e la cultura scientifica e tecnologica saranno i punti di forza della nuova offerta. Proprio legato a quest’ultimo tema è l’annuncio di un nuovo programma di Piero Angela, “L’ora di tecnologia“.

Tra le novità, Rai Cultura proporrà su Rai Scuola “Professione Futuro”, trasmissione dedicata all’orientamento agli Istituti Tecnici e Professionali, in onda tutti i mercoledì alle 11 dal 6 ottobre. Agli Istituti Tecnici Superiori post-diploma guarderà, invece, “Cercasi Talento”, che racconterà questo segmento dell’istruzione attraverso la voce delle ragazze e dei ragazzi iscritti. Ancora Rai Scuola produrrà una serie di venti puntate sull’innovazione didattica per illustrarne metodologie, contenuti e strumenti in “Laboratorio Scuola”. Da martedì 5 ottobre, inoltre, alle 15.25, su Rai3, e alle 17.50, su Rai Storia, tornano i #maestri, con le conversazioni didattiche di Edoardo Camurri con protagonisti della cultura e grandi divulgatori scientifici. Rai Ragazzi rinnova, invece, “La banda dei fuoriclasse” con Mario Acampa (già in onda in diretta dal lunedì al venerdì, alle 15.30 su Rai Gulp) approfondendo scienza e tecnologia, curiosità e innovazione, sperimentazione e assaggi di futuro, con una squadra composta da alcune delle ricercatrici e divulgatrici più affermate nel nostro Paese. Tutta l’offerta Rai, infine, è proposta su RaiPlay e sui portali di Rai Cultura e Rai Ragazzi.

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: