Piano Scuola Estate 2021: 510 milioni per lingue, musica, sport, digitale, arte e laboratori

“Stiamo costruendo un ponte per il nuovo inizio”. Così Il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi ha definito il Piano per l’Estate 2021. Un ponte per consentire a studentesse e studenti di recuperare socialità e rafforzare gli apprendimenti, dopo la crisi che ha interessato il nostro Paese a seguito della pandemia da Covid-19.

La sfida per la scuola è quella di “non lasciare indietro nessuno“: laboratori per il potenziamento delle competenze, attività educative incentrate su musica, arte, sport, digitale accompagneranno l’estate delle studentesse e degli studenti. Un Piano da 510 milioni di euro, messo a punto dal Ministero dell’Istruzione, con l’obiettivo di utilizzare i mesi estivi per costruire un ponte verso il prossimo anno scolastico. Le risorse saranno dedicate soprattutto alle aree più fragili del Paese, in particolare del Sud.

Gli strumenti messi in campo sono un sito con la raccolta delle informazioni, un help desk dedicato alle scuole, una campagna informativa e partecipativa, anche sui social, con l’hashtag #lascuoladestate.

“Stiamo attivando un percorso di trasformazione ed evoluzione del nostro sistema di Istruzione, per dare vita ad una scuola più accogliente, inclusiva, basata su apprendimenti personalizzati, parte integrante del tessuto sociale e territoriale. Una scuola ‘affettuosa’, che sappia stare al fianco dei nostri bambini e ragazzi, che, partendo dai più fragili, sia punto di riferimento per tutta la comunità e le famiglie” ha sottolineato il Ministro Bianchi.

Il recupero della socialità avverrà, secondo le intenzioni del Piano, con attività di aggregazione e socializzazione in modalità Campus (Computing, Arte, Musica, vita Pubblica, Sport). Ci saranno moduli e laboratori di educazione motoria e gioco didattico, canto, musica, arte, scrittura creativa, educazione alla cittadinanza, debate, educazione alla sostenibilità, educazione all’imprenditorialità, potenziamento della lingua italiana e della scrittura, potenziamento delle competenze scientifiche e digitali (coding, media education, robotica). Le attività potranno svolgersi in spazi aperti delle scuole e del territorio, teatri, cinema, musei, biblioteche, parchi e centri sportivi, con il coinvolgimento del terzo settore, di educatori ed esperti esterni.

La partecipazione da parte di studentesse e studenti sarà su base volontaria. Le attività si svolgeranno nel rispetto delle misure di sicurezza anti-Covid. Viene resa inoltre disponibile la «Biblioteca dell’innovazione» predisposta da INDIRE, di sostegno alla didattica collaborativa on line. Vi si possono reperire materiali di consultazione, webinar di approfondimento sulle metodologie didattiche ed esperienze innovative.

Per info www.istruzione.it/pianoestate

Potrebbero interessarti anche

Registrati

CIPS è una piattaforma in cui, oltre a consultare progetti, eventi e tanto altro ancora, potrai anche partecipare a Corsi, Bandi e Selezioni ufficiali.

E’ molto semplice: registra un nuovo account oppure accedi con le tue credenziali e potrai partecipare attivamente a Cinema e Immagini per la Scuola!

Scopri di più

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: