Conoscere il cinema: un percorso attraverso i codici del linguaggio filmico

Progetto
Il progetto ha inteso promuovere e sostenere un percorso di educazione al linguaggio cinematografico, già avviato nella scuola come attività opzionale riservata agli studenti del biennio classico, articolato in diversi momenti: riflessione teorico-metodologica sulla disciplina; visione diretta ed analisi di testi filmici di diverse epoche e di diversi generi; produzione di materiali audiovisivi.

Il progetto “Conoscere Il Cinema” è stato articolato come segue:

  1. Contenuti disciplinari (riflessione teorico-metodologica con supporto di materiali audiovisivi)
    I anno
    a) Che cos’è il cinema; la nascita del cinematografo: l’invenzione dei Lumière. Le invenzioni del pre-cinema: lanterna magica, fenachistoscopio, prassinoscopio, zootropio, kinetoscopio. La specificità del linguaggio cinematografico: l’unità di base: l’inquadratura e i livelli di percezione dell’inquadratura; la gradazione dell’inquadratura: i campi e i piani; l’angolo di ripresa; i movimenti di macchina; la cornice e i due spazi: campo e fuori campo; la luce e il colore; l’avvento del sonoro nel cinema: le funzioni del suono, il suono e lo spazio, il suono e il tempo; gli effetti speciali.
    b) I generi cinematografici.
    II anno
    a) Cos’è il montaggio; l’effetto Kulešov; le funzioni del montaggio; il montaggio nel cinema delle origini; l’economia della ripresa e il montaggio narrativo in D. W. Griffith; il montaggio sovrano in S. M. Ejzenstejn; il montaggio connotativo; Hollywood e il montaggio “invisibile”; il montaggio nel cinema neorealista; il piano-sequenza e la profondità di campo; la “Nouvelle Vague”; le novità formali e l’abbandono delle regole del cinema classico.
    b) Il rapporto cinema-letteratura.
  2. Visione di opere filmiche presso la sala cinematografica cittadina e successiva analisi in classe in collaborazione con un docente universitario
    I anno: visione di due film relativi a due generi cinematografici (genere comico e genere fantascientifico).
    II anno: visione di due film relativi al rapporto cinema-letteratura (trasposizioni cinematografiche di opere letterarie).
  3. Visita al Museo Nazionale del Cinema di Torino

Il progetto ha avuto una significativa ricaduta sul piano didattico e formativo: gli alunni, nel complesso, hanno sviluppato una maggiore curiosità verso l’opera cinematografica, divenendo frequentatori più assidui delle sale e soprattutto spettatori più consapevoli, in grado di assistere criticamente ad un film e, più in generale, ad un prodotto audiovisivo: ciò è emerso con chiarezza sia dalla discussione in classe sia dai lavori scritti, che evidenziano il possesso degli strumenti atti ad analizzare, decodificare ed interpretare il testo.

Il progetto ha coinvolto complessivamente 33 studenti e un docente.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: