Documentario “Movida” – La Montagna che resiste – Liceo G. Dal Piaz

Progetto
Il film documenta storie di r-Esistenze in piccoli paesi di montagna, nel bellunese. Luoghi segnati dallo spopolamento, che lascia dietro a sé comunità ferite: una terra curata in passato da pastori e contadini si va degradando. All’abbandono dei luoghi corrisponde l’impoverimento della vita di chi li abita. Chi sono i bambini, i ragazzi, i giovani che continuano a vivere in questo territorio? Come si rapportano al paesaggio in cui sono immersi? Come risolveranno il dilemma tra andare e restare?

MOVIDA è un documentario narrativo realizzato nell’ambito del Progetto VISIONI FUORI-LUOGO – La Montagna che resiste.

Il tema scelto insieme ai ragazzi è un tema urgente: lo spopolamento della montagna e il dilemma tra andare e restare. È stato possibile raccontarlo con la costituzione del Laboratorio Cinema dotato di attrezzature professionali. Una troupe di giovani e talentuosi professionisti (quasi tutti diplomati al Centro sperimentale di Cinematografia) ha lavorato alla realizzazione del docufilm insieme agli studenti che hanno accolto questa nuova proposta didattica.

MOVIDA è un documentario narrativo che racconta con uno sguardo inedito, dal punto di vista dei più giovani, senza retorica e senza nostalgia, la montagna di ieri e la montagna di oggi, la montagna ancora intatta e la montagna ferita, la montagna spopolata e la montagna ancora viva. L’energia della montagna è rappresentata dai protagonisti di MOVIDA: bambini che giocano nella natura, adolescenti che devono scegliere se restare o andar via, giovani uomini che hanno deciso di restare.
Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti. La qualità del lavoro è stata riconosciuta in numerosi Festival: MOVIDA (short version) ha vinto il Festival di Salina 2020; selezionato al Trento FF, al Festival Mente Locale Young, Euganea FF, Garda FF, Festival Spello, Ischia FF, Edera FF; presentato fuori concorso ad Alice nella Città 2020. La pandemia ha rallentato le proiezioni in sala. Dopo la proiezione pubblica ufficiale (long version), il 4 ottobre 2020 al Liceo Dal Piaz, MOVIDA è stato presentato agli studenti e al personale del Liceo Dal Piaz e pubblicato sul canale youtube della scuola. Alcune proiezioni sono state possibili durante l’estate 2021. Il riscontro è stato sempre molto positivo. La realizzazione di MOVIDA è stata accompagnata da iniziative collaterali organizzate in collaborazione con i partner del progetto: tre incontri con giovani documentaristi veneti, tre conferenze sullo spopolamento della montagna, una giornata di studio per le classi quarte del Dal Piaz. (V. relazione allegata alla rendicontazione – dic. 2019).

Numero studenti coinvolti FASE 1 – RICERCA: 18 studenti

FASE 2 – RIPRESE E MONTAGGIO: 16 studenti

ATTIVITA’ COLLATERALI

(incontri con documentaristi, giornata di studio conclusiva sul tema dello spopolamento della montagna)

200 studenti circa

Numero docenti coinvolti 3

Guarda il documentario:

MOVIDA – short version

MOVIDA – long version

  • Titolo:Movida
  • Sinossi:Una creatura nata dalle radici di un abete schiantato dalla tempesta Vaia si mette in cammino, tra visioni del presente e flash del passato…
    - Dei bambini, in un paese di montagna, giocano tra le case abbandonate, in mezzo alla natura.
    - Gli adolescenti Tommaso e Riccardo costruiscono un triciclo a motore, passando l’estate con altri ragazzi tra parcheggi e capannoni abbandonati.
    - Lorenzo ha la stessa età ed è il figlio di un pastore transumante; non vorrebbe continuare il mestiere del padre, ma passare un’estate come i suoi coetanei.
    - Oscar se n’è andato dalla Valbelluna perché si sentiva soffocare, ma è ritornato: coordina il Cantiere del Baco, coltiva la terra seguendo l’esempio di Dimitri, Isabella, Johannes.
    Il bellunese è una delle tante province italiane che si sta spopolando. Movida lo racconta attraverso lo sguardo di bambini, ragazzi, giovani che lo abitano.
  • Data di uscita:2019
  • Durata:1 ora 22 minuti
  • Genere:Documentario
  • Staff tecnico:Alessandro Padovani (Haapar Film) - regia
    Marco Possiedi – aiuto regista
    Lorenzo Bagnatori – co-sceneggiatore
    Cristiano di Nicola – direttore della fotografia – operatore – mix color
    Chiara Santella e Roberto Ricciardi – fonici di presa diretta
    Stefano Malchiodi – montaggio video
    Giulio Previ e Gianluca Gasparrini – montaggio suono e mix audio
    Luca Pataro – logistica
    Simone Schimmenti – assistente di produzione
    Tommaso Zaffagnini – musiche originali
    Grazia Capraro – attrice
    Anna Gamba – voce fuori campo
  • Galleria immagini backstage o contenuti extra:
  • Video di backstage o contenuti extra:
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: