Sa.Rà. un Musical – Qualcos’altro…che ancora non c’è

Progetto
“Sa.rà. un Musical” è un progetto che ha previsto laboratori ed incontri durati circa due anni che è culminato con la realizzazione del film “Qualcos’altro… che ancora non c’è" in cui gli studenti raccontano il loro lockdown.

Il progetto “SaRà un Musical” ha previsto un percorso durato circa due anni, lungo e complesso, prima, durante e dopo la pandemia. Un percorso realizzato in presenza, a distanza e nuovamente in presenza nel rispetto di tutte le normative anti-covid. Un grande sforzo da parte della scuola, dell’Alveare Cinema e degli studenti, che ha portato i suoi risultati permettendo agli studenti di proseguire il proprio percorso, di avere un punto di riferimento e di non vedere traditi gli obiettivi del progetto.

E’ stato realizzato un film di 100’ che ha coinvolto oltre 50 ragazze e ragazzi nell’ambito del programma PCTO ex “Alternanza Scuola Lavoro”. Si chiama “Qualcos’altro… che ancora non c’è“.
Le riprese sono iniziate il 16 novembre 2020 dopo mesi di lavoro dedicati alla sceneggiatura insieme agli sceneggiatori di Anac. I laboratori non si sono fermati durante il lockdown, ma sono proseguiti online. L’idea era diversa. Poi la quarantena ha fatto emergere la necessità di raccontare quello che stava accadendo. Così i personaggi si sono presentati agli autori in un’alternarsi continuo tra finzione e realtà. La storia ha preso una nuova direzione dando vita a più vicende parallele, unite dal filo rosso della prima trama e cucite insieme grazie alla super visione oltre che di Bianchini anche di Alessandro Rossetti e Alessandro Trigona di Anac Autori. I provini per il cast sono stati fatti online, poi i callback dal vivo, a scuola, con mascherine e distanziamento.
Il progetto abbraccia il mondo del cinema a trecentosessanta gradi. Per questo ha previsto laboratori legati a tutti i mestieri che ruotano intorno alla realizzazione di un lungometraggio: costumista, scenografo, fonico, fotografo, montatore ecc. Con la guida di esperti dei diversi settori, gli studenti hanno avuto l’occasione di sperimentare sul campo, nel rispetto di tutte le norme anti Covid.
Il film è stato presentato il 5 settembre 2021 all’interno di Isola di Edipo/ Giornate degli Autori sezione parallela del Festival del Cinema di Venezia.
Il progetto è stato oggetto di valutazione da parte della Prof.ssa Maria Rita Mancaniello, Pedagogista dell’Adolescenza – Università degli Studi di Firenze, che nella sua relazione ha dichiarato “Un Qualcosa che ancora non c’è, ma che si sente esplodere dentro di sé, una percezione, una brezza gelata che sfiora sottopelle, tanto silente, quanto dirompente. Un Qualcosa che ancora non c’è ma che ha la forma di un passato tutto da elaborare, patrimonio immateriale del proprio mondo interno, che attraversa l’adolescente senza possibilità di eluderne le sensazioni che suscita e senza possibilità di saltarlo “a piè pari”, come si desidererebbe tanto”.

Il progetto ha coinvolto complessivamente 50 studenti.

-> Guarda il backstage del film “Qualcos’altro…che ancora non c’è” qui

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: