Schermi in Classe – L’etica libera la bellezza

Progetto
SIC è un progetto di cinema itinerante e comunicazione sociale per le scuole italiane. Un modello sperimentato da anni che con il Piano Nazionale Cinema per la Scuola, ha raggiunto la dimensione nazionale, valorizzando le potenzialità delle nuove tecnologie al servizio della didattica tradizionale e della formazione ai linguaggi audiovisivi.

SCHERMI IN CLASSE (SIC) è un progetto culturale innovativo che porta il cinema su grande schermo direttamente alle studentesse e agli studenti, allestendo sale cinematografiche temporanee nelle scuole italiane. Promosso da Cinemovel Foundation e dall’Associazione Libera, SIC viaggia da 10 anni attraverso la penisola, accompagnando le scuole in un viaggio che inizia con la scoperta del linguaggio delle immagini in movimento e si conclude con la visione collettiva partecipata su grande schermo.
Nel Piano Nazionale Cinema e Immagini per la Scuola la capacità di interpretare le immagini in movimento è indicata come strumento imprescindibile per la creazione di società inclusive, civili e moderne. Comprendere un film o un video, consente l’accesso a un linguaggio universale, sempre più al centro della comunicazione contemporanea.

SCHERMI IN CLASSE è la prima proposta nazionale di cinema itinerante e comunicazione sociale per le scuole italiane e nasce dall’esigenza di costruire un nuovo strumento per fare didattica con il cinema e con le immagini in movimento. Scrive il professor Francesco Casetti, della Yale University, a proposito del modello proposto da Schemi in Classe “Il cinema è uno strumento pedagogico fondamentale, che ha modellato storicamente la vita moderna, raccogliendone e rilanciandone i temi e i ritmi. Ma attenzione: il film è un’operazione di mobilitazione, più che di sedimentazione. Serve per far esplodere la coscienza”.
In questi ultimi due anni, grazie al sostegno del Piano Nazionale Cips, SIC ha viaggiato attraverso 14 regioni, raggiungendo con le attività laboratoriali 26 scuole e oltre 3.500 studentesse e studenti. Le due piattaforme utilizzate dalle ragazze e dai ragazzi nei percorsi formativi hanno raccolto oltre 5.000 ricerche multimediali. Nell’anno scolastico 2019/2020 è stato possibile organizzare le proiezioni dal vivo, allestendo le sale cinematografiche nelle scuole, e oltre 2.400 ragazze e ragazzi hanno partecipato alla visione di 30 film. Nell’anno scolastico 2020/2021, in risposta all’emergenza sanitaria, SIC si è spostato online, anche grazie al partenariato con Mymovies.it. Alla fine del percorso laboratoriale, dal 15 al 19 marzo 2021 oltre 10.000 partecipano alle proiezioni, allargando il coinvolgimento a più di 50 scuole di tutto il Paese.

Nell’ultimo anno SIC ha dato vita al primo videomagazine realizzato interamente dalle studentesse e dagli studenti. Registe e registi, attrici e attori, addette e addetti ai lavori, riflettono assieme alle ragazze e ai ragazzi sui temi della contemporaneità e sul ruolo delle immagini in movimento nella società. Tra gli ospiti della giovane redazione: Alessandro Bergonzoni, Cristiana Capotondi, Annalisa Cuzzocrea, Fabrizio Gifuni, Daniele Vicari, e tanti altri. La prima puntata è stata pubblicata il  22 marzo 2021, segui le sei puntate collegandoti qui.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero dell’Istruzione e dal Ministero della Cultura
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: