Videotelling. Il cinema fatto dai bambini di Roma Est

Progetto
Videotelling. Il cinema fatto dai bambini di Roma est intende sperimentare un modello educativo che utilizzi i linguaggi e gli strumenti cinematografici e audiovisivi per stimolare la partecipazione attiva dei bambini e degli adolescenti in processi di apprendimento, produzione culturale e conoscenza del proprio territorio. Sono stati realizzati 4 prodotti audiovisivi per favorire lo sviluppo di competenze tecniche e una maggiore consapevolezza della propria identità e del loro territorio.

Il progetto Videotelling. Il cinema fatto dai bambini di Roma est si inserisce in un contesto come quello di Tor Pignattara e Centocelle alla periferia est di Roma, quartieri multiculturali che, nonostante i ricchi patrimoni presenti, presentano notevoli carenze di servizi e mancanza di strutture destinate alla cultura.

Il progetto mette insieme la video-produzione assistita e partecipata con percorsi di alfabetizzazione e di avvicinamento ai linguaggi artistici, ponendo al centro il cinema come linguaggio universale di narrazione in tutte le sue potenzialità. Si è articolato in due macro-fasi:

I macro-fase:

Modulo 1: incontri di alfabetizzazione primaria al linguaggio cinematografico.

Modulo 2: workshop residenziali intensivi rivolti a ciascuna delle 4 classi coinvolte

  • Workshop di fotografia (primaria)
  • Workshop di audionarrazione (primaria)
  • Workshop sui patrimoni di Centocelle e Torpignattara (primaria)
  • Workshop di storytelling (secondaria I grado)

II macro-fase

Laboratorio di cinema di animazione (1 classe di primaria)

Laboratorio di video partecipativo (3 classi di primaria e secondaria I grado)

I laboratori sono stati caratterizzati da un approccio vicino alla produzione cinematografica classica. Nel caso dei bambini della Ferraironi il percorso creativo ha portato alla realizzazione di un cortometraggio, con i ragazzi della secondaria  (Baracca) di un prodotto che è andato più verso il linguaggio della performance. I bambini della Pisacane hanno affrontato un percorso analogo di video-produzione partecipata, ma su un altro territorio, quello di Tor Pignattara. Nel plesso della Balzani abbiamo utilizzato l’animazione in stop-motion e ne abbiamo proposto una declinazione estesa.

A conclusione del progetto è stata realizzata una pubblicazione digitale dal titolo ZOOM IN ROMA EST. Territori, visioni e racconti.

PRODOTTI REALIZZATI

  • 1 mostra fotografica
  • 1 audiodocumentario
  • 7 cortometraggi
  • 1 itinerario di esplorazione del territorio

In solo 2 delle 4 classi coinvolte nel progetto avevano precedentemente avuto luogo esperienze legate alla didattica dell’audiovisivo

il 68,2 % dei bambini intervistati dichiara, in seguito al progetto, di conoscere meglio il cinema e il suo linguaggio.

Il 65% dei bambini dichiara di aver preferito agli altri il modulo di produzione audiovisiva partecipata.

Il progetto ha convolto l’IC Simonetta Salacone di Roma, 92 studenti e 9 docenti.

CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola
Piano nazionale di educazione all'immagine per le scuole promosso dal Ministero della Cultura e dal Ministero dell’Istruzione
CIPS - Cinema e Immagini per la Scuola è un progetto promosso da: